Skip to main content

Vuoi fare latte in primavera? La transizione è una fase fondamentale!

Nella fase di transizione, ovvero il periodo compreso tra le ultime settimane di gravidanza e le prime di lattazione, si concentrano la maggior parte delle problematiche sanitarie che hanno un impatto negativo sulle performance produttive e riproduttive. Il collasso puerperale, ritenzioni di placenta, metrite, edema mammario, chetosi, sono alcune delle malattie metaboliche che rappresentano il 75% delle malattie della bovina da latte.

La gestione ottimale dell’asciutta è cruciale al fine di ridurre tali problematiche. Di seguito alcuni suggerimenti.

  1. Nutrizione minerale in asciutta/close up (ultime 3 settimane prima del parto): un non corretto bilanciamento dei macrominerali quali calcio, fosforo, sodio e potassio, rappresenta il più importante fattore di rischio della sindrome ipocalcemica del post-partum. L’ analisi minerale delle urine potrebbe rappresentare una valida alternativa a quella del sangue e permettere di valutare il corretto bilanciamento minerale.
  2. L’uso di sali anionici risulta essere uno strumenti molto efficace di acidificazione del sangue nelle ultime settimane di gravidanza, ma risultano essere poco appetibili e quindi deprimere l’ingestione. È importante, quindi, utilizzarli seguendo uno specifico protocollo che includa ad esempio il monitoraggio del pH delle urine.
  3. L’immunodepressione del periparto è il principale fattore di rischio della ritenzione di placenta, malattia metabolica che predispone le bovine sia alla metrite puerperale, che alle mastiti. Inoltre, può essere condizionante la qualità del colostro essenzialmente nella sua concentrazione di immunoglobuline.
  4. Integrare la razione con sostanze ad attività antiossidanti quali rame, zinco, manganese, selenio, vitamina E e vitamina A, è molto consigliato.
  5. Non trascurare il benessere degli animali è fondamentale, quindi, evitare sovraffollamento ed effettuare una corretta pulizia degli ambienti e raffrescamento soprattutto in estate. È importantissimo avere una lettiera comoda, asciutta e pulita per animali esposti al rischio infezioni, mantenendola in modo corretto attraverso la rimozione quasi quotidiana delle feci con l'aggiunta di lettiera fresca, tale da garantire un travaglio sicuro ed il rispetto delle norme igieniche basilari durante il parto.
  6. Supportare l’ingestione di sostanza secca è cruciale soprattutto dopo il parto. Fornire una razione opportunamente bilanciata e foraggi di ottima qualità. È consigliabile l’utilizzo di lieviti vivi per promuovere l’attività ruminale.
  7. Il mantenimento di una funzionalità epatica ottimale durante il periodo di transizione è fondamentale per la salute e le performance della bovina durante la lattazione. Anche questo aspetto è correlato a un’adeguata ingestione. È consigliabile l’utilizzo di epatoprotettori che includano additivi quali amminoacidi rumino protetti.
  8. Monitoraggio dei dati e analisi risultati. Importantissimo è la raccolta dei dati aziendali al fine di monitorare questa fase critica ed agire tempestivamente.

Guarda sul nostro sito le testimonianze dei nostri #AllevatoriSoddisfatti

https://www.alltech.com/italy/testimonianze

Voi maggiori informazioni? Contattaci! https://www.alltech.com/italy/contattaci