Skip to main content

Alltech si impegna a lavorare insieme per Planet of Plenty™

Il CEO Dr. Mark Lyons invita la collaborazione tra industrie, aree geografiche  per nuove tecnologie e pratiche che miglioreranno il benessere del nostro mondo e di tutti i suoi abitanti

In chiusura ONE: The Alltech Ideas Conference, il Dr. Mark Lyons, Presidente e CEO di Alltech, ha condiviso la sua nuova visione per l'azienda e ha invitato gli oltre 3.500 partecipanti a unirsi a "lavorare insieme per un  Planet of Plenty™.”

Trent'anni fa, suo padre, il Fondatore  Alltech,  Dr. Pearse Lyons, sul palco della stessa conferenza  presentò il principio guida Alltech ACE  , sottolineando l'importanza di fornire benefici agli Animali, ai Consumatori e all'Ecosistema ambientale. Egli credeva ardentemente che il benessere di ciascuno dipendesse dal mantenere l'armonia tra tutti e tre gli elementi. È stata un'idea radicale all'epoca, così radicale, che alcuni clienti uscirono dalla conferenza.

Tuttavia, in uno scenario di diminuzione delle risorse naturali, con  un clima in mutamento e  una popolazione in crescita, la sostenibilità sta rapidamente diventando non negoziabile per le imprese e per l'agricoltura. Ogni azienda e individuo ha un ruolo da svolgere, avvicinandoci a un pianeta  di pericoli o di abbondanza.

"Con l'adozione di nuove tecnologie e pratiche di gestione e, soprattutto, l'ingegno umano, crediamo che un pianeta di abbondanza sia possibile", ha detto Lyons. "La nostra visione di Planet of Plenty spinge il nostro principio fondatore ACE in un nuovo mondo di possibilità, dove chiunque e tutti possono avere un impatto positivo sul nostro pianeta condiviso".

L'agricoltura è diventata spesso il capro espiatorio del cambiamento climatico. Eppure, nessun'altra industria ha il potenziale per avere un impatto più positivo sulla terra.

"L'agricoltura è l'unica industria che può sequestrare il carbonio attraverso la sua missione primaria", ha dichiarato David Butler, responsabile della sostenibilità  Alltech. "Esistono diverse pratiche di gestione a bassa tecnologia e innovazioni high-tech che possono riportare il carbonio in suoli e foreste e produrre più cibo nel processo."

Un nuovo sito Web, PlanetofPlenty.com, fornisce esempi di metodi agricoli che possono migliorare l'ambiente, nonché storie ispiratrici di persone e  tecnologie che rendono possibile un pianeta di abbondanza.

"Dall'avvocato israeliano che utilizza CRISPR per risolvere una delle più grandi sfide avicoleall’imprenditore irlandese che sta riducendo la dispersione dei prodotti irrorati  attraverso la tecnologia magnetica, ci sono storie convincenti di persone che stanno scoprendo nuovi approcci e sviluppando tecnologie che plasmano un futuro più positivo ", ha dichiarato Orla McAleer, Chief Marketing Officer di Alltech. "Mentre raccontiamo le loro storie, vogliamo incoraggiare una maggiore adozione di pratiche sostenibili, ma, soprattutto, speriamo di ispirare più ingegno e uno spirito collaborativo."

 

Le storie possono essere condivise sul sito Planet of plenty o sui social media con l'hashtag #PlanetofPlenty. Alltech riconoscerà anche agricoltori, studenti, imprenditori, aziende, organizzazioni non profit e comunità che stanno mettendo il potere dell'agricoltura a lavorare per creare un pianeta di abbondanza.

"Per creare un mondo più abbondante, dobbiamo collaborare tra settori e aree geografiche e scoprire, testare e applicare nuove idee", ha detto il Dr. Lyons. "I nostri viaggi personali saranno unici e diversificati, ma se lavoriamo insieme, la nostra destinazione può essere la stessa: un pianeta di abbondanza in cui c'è abbastanza cibo nutriente per tutti, le risorse del mondo sono gestite responsabilmente per le generazioni future e l'ambiente è sicuro per persone, animali e piante per prosperare in armonia.”